Virtual Mapping Amid Animals Morph empathic Physiognomy /Virtual Mappatura Morfoempatica Fisiognomica Transanimale

Virtual Mapping Amid Animals Morph empathic Physiognomy /Virtual Mappatura Morfoempatica Fisiognomica Transanimale |

Original Location – In the middle Mediterranean  apple’s eye, Rosa Mundi,  installazione/multimedia art                                                     

Partendo dalla creazione della Camera Oscura nel Libro Magia naturalis di Giovan Battista Della Porta nel 1586 (umanista napoletano, autore dell’Humana Physiognomonia in cui è tracciato il ritratto psicologico e morale dell’uomo a partire dal suo aspetto fisico complessivo) Rosa Mundi elabora e prosegue un’opera che indaga l’empatia estetica/materica/fenomenologica/spirituale/animale. Un viaggio ed una ricerca sull’empatia che parte dall’occhio animale costruito con lo stesso principio della camera oscura dove la lente dell’obiettivo corrisponde al cristallino, il foro di entrata della luce alla pupilla, oltre la quale si trova la camera oscura dell’occhio (sul fondo della retina le immagini vengono proiettate attraverso un processo cerebrale). La comunicazione tra due camere oscure meglio descrive la capacità di immedesimazione, considerata come intuizione, che consente l’accesso agli ambiti delle vita psichica e sensoriale. Attraverso un numero imprecisato di grandi foto di occhi di esseri viventi, (animali, uomini) stampate su seta inamidata (tirate e incorniciate in una camera oscura e tagliate all’altezza della pupilla) il pubblico scruterà il secondo strato (la camera oscura) detentrice delle immagini Virtual life della vita di quell’occhio con un micro video di 9 secondi. Sul retro un ulteriore strato con al centro una pupilla ma ai lati la proiezione riflessa dello scorrere della Virtual Life empaticamente visibile ai lati della pupilla.  Video arte con creazione video a scorrimento veloce virtual life di corrispondenza daranno il senso ritmato del tempo dato all’empatia, un percezione immediata definita intuizione. Due osservatori occasionali partiranno da parti opposte nel loro viaggio empatico transanimale, incrociandosi nel loro vagare ed osservare nella camera oscura. L’osservatore dovrà passare ogni singolo occhio e scrivere su un pannello touchscreen cinque parole (Visus oltre + 4 sensi primitivi)  di getto su ogni esperienza empatica vissuta, avrà 4.5 secondi per scrivere (ricollegandosi al ritmo spazio tempo dell’intuizione empatica). In ogni pupilla l’osservatore potrà stare il tempo necessario alla visione del video Virtual Life retroproiettato e passare alla pupilla successiva, 9 secondi non un secondo di più. Questo suo procedere sarà a piedi nudi e sul pavimento ci saranno modalità diverse di passaggio, sabbia acqua, fango, borotalco, vento, calore. Alla fine, nelle ultime due pupille ci saranno anche le cuffie, e si vedranno reciprocamente scorrere le 5 parole moltiplicate per le pupille viste, incrociate con le parole dell’altro contemporaneo osservatore occasionale. Qualora ci fosse coincidenza tra le parole dei due individui, un suono corrispondente allo sbattimento di ali trasformato in produzione in Infrasuono con la corrispondente proiezione di un fortissimo profumo di essenza di rosa.

Starting from the creation of the darkroom in the book Magia naturalis of Giovan Battista Della Porta in 1586 (Neapolitan humanist, author of Humana Physiognomonia where you traced the man’s moral and psychological portraits from his physical appearance overall) Rosa Mundi shall develop and pursue a work that explores the aesthetic empathy/spiritual phenomenological material///animal. A journey and a search on empathy from animal eye built on the same principle of the darkroom where the objective lens is the lens, light the entrance wound to the apple of eye, beyond which lies the dark Chamber of the eye (retinal images are projected on the bottom through a process of the brain). Communication between two darkrooms best describes the ability of empathy, regarded as intuition, allowing access to the areas of consciousness and sensory.

Through an unknown number of large photos of eyes of living beings (animals, men) printed on silk starched (tugs and framed in a darkroom and cut instead of the apple of eye) the audience will discover a second layer behind transparent linen (darkroom) on which will be projected to the negative from the video projector images of Virtual life with a short video of 9 seconds. The rushing virtual life will sense the rhythm of time of empathy, an immediate perception also called intuition

Two Casual observers will depart from opposite sides on their journey between animal crossing be empathetic. The observer will take 4 seconds to write 1 + 4 (primitive senses) words on touchscreen on each empathic experience lived. Will barefoot and on the floor there will be different materials sand water, mud, talcum powder, wind, heat. In the end, the last two pupils there will also be the headphones, and you will see each other through the 5 words multiplied for pupils views, with the words of another contemporary observer occasional cross. If there is coincidence between the words of two individuals, a sound that matches the flapping of wings, transformed into production in Infrasound with corresponding projecting a strong scent of rose essence.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *